La Poltrona Sacco di Zanotta. Il design che prende vita.

La poltrona Sacco di Zanotta ha rivoluzionato il mondo delle poltrone. Non ha una struttura rigida, niente gambe e nè braccioli. E’ una poltrona su cui sprofondare, dove lasciarsi andare e liberare i pensieri. Corpo realizzato appositamente amorfo per modellarsi secondo le forme di chi gli siede sopra.

280_A1IG01

Azienda. Zanotta

Designer. Gatti, Paolini, Teodoro

Anno di produzione. 1968

Materiale. La poltrona Sacco di Zanotta è costituita da un involucro contenente palline di polistirolo espanso. Il rivestimento è in Sole, Volo (con immagini stampate), Tela, Egitto, Pied de poule, Tecno (versione per esterni).

poltrona-sacco

Dimensioni. La poltrona Sacco è disponibile in tre dimensioni. Sacco 280 – L 80 × P 80 × 68 cm. Sacco Medium 279 – L 68 × P 68 × 63 cm. Sacco Small 278 – L 54 × P 54× 59 cm.

Colori. E’ disponibile nei colori bianco, giallo, arancio, rosso, verde, azzurro, blu, nero, rosa, grigio, beige. Per approfondimenti andate su www.zanotta.it

Ambiente. Interno/Esterno

Stile. Moderno – Pop Art

zanotta-poltrona-sacco

I designer Gatti, Paolini, Teodoro liberi dai preconcetti hanno creato una seduta senza una sagoma già composta. E’ un sacco, un fagiolo che viene modellato a piacimento dal fruitore.

In certi momenti si nasconde dietro a delle natiche larghe, poi si rialza e si ricompone. Ci sono giorni che ha voglia di giocare, e fa scivolare l’ospite sul pavimento. Un gioco ironico tra poltrona e uomo, a volte audace che si lancia senza pensieri e a volte smarrito e tremante perchè non sa che forma l’aspetta.

 

poltrona-sacco-fantozzi

Fracchia (Fantizzi) va dal capo. “Giandomenico Fracchia – Sogni Proibiti di uno di noi” episodio “Fracchia e il successo”, 1975.

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *