Miss Lacy, elegante si nasce

miss-lacy2_2

Elegante, raffinata, baroccheggiante. E’ Miss Lacy, la sedia disegnata dall’architetto francese Philippe Starck per l’azienda italiana Driade. Destinata solo ad uso interno, Miss Lacy è splendente con la sua scocca in acciaio inox tutta traforata con un intenso disegno floreale. Ad alleggerire la forma, intervengono le gambe sottili della seduta-poltroncina che vengono saldate artigianalmente alla scocca. Successivamente viene lucidata eliminando i punti di giunzione e dando l’effetto di un unico elemento.

Osservando Miss Lacy così brillante, mi viene in mente la citazione dello scrittore Honoré de Balzac :”Ricchi si diventa, eleganti si nasce.” Lei nasce elegante con quella trama complicata che viene alleggerita dal materiale. Oltre ad essere usata come sedia da pranzo, Miss Lacy può anche essere utilizzata come poltroncina in camera da letto, o in un soggiorno fresco e leggero. Per chi se ne innamora e non può averne più di una, è la soluzione ideale. Infatti, per la sua lavorazione artigianale e l’acciaio lucidato, costa ben 2,300 euro circa.

miss-lacy1_2_modificato-1

Sta bene in una zona pranzo con un pavimento lucido (marmo, gres effetto pietra, resine). Il tavolo va rigorosamente in vetro e acciaio, o in laccato bianco/nero lucido con gambe leggere in acciaio.

sedia miss lacy_driade

In un unico ambiente soggiorno-cucina, consiglio: cucina in vetro bianco con maniglia a gola in acciaio, elettrodomestici in acciaio, il piano cottura se preferite anche in vetro bianco o nero specchiato, il frigo esterno in acciaio, top/piano da lavoro della cucina in basalto, tavolo in vetro, le sedie Miss Lacy, pavimento in resina lucido. Vicino la cucina/zona pranzo, avrete il soggiorno con divano ad L che accoglie un tavolinetto e una madia per la tv. Mantenendovi sempre in un stile raffinato, leggero e minimalista. Non ci sono chance. Il vetro, l’acciaio e i colori neutri lucidi sono gli abbinamenti necessari.

 

immagini: www.driade.com

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *